Secondo voci di corridoio, 2K avrebbe intenzione di riportare sul palcoscenico uno dei suoi franchise di punta. È infatti in cantiere un nuovo BioShock, stando a quanto scritto dal giornalista Jason Schreier su Kotaku.

L’incarico di lavorare sul nuovo BioShock sarebbe stato affidato ad uno studio “top secret” della 2K, la cui identità sarebbe ignota perfino ad altri dipendenti dell’azienda. Nell’articolo, che tratta principalmente dei problemi sofferti dalla software house Hangar 13 nel suo sviluppo di Mafia III. La correlazione è presto detta: lo studio “segreto” di 2K (dal nome in codice Parkside) è ubicato proprio accanto alla sede di Hangar 13, e durante la sua indagine Schreier si sarebbe appunto imbattuto nel processo di sviluppo di un nuovo titolo BioShock da parte di Parkside. Schreier ha anche aggiunto che il motore grafico utilizzato sarà l’Unreal Engine.

Sempre secondo Schreier, diversi e insoddisfatti dipendenti di Hangar 13 vorrebbero cambiare casacca, ma il nuovo BioShock sarebbe in fase embrionale – e Parkside non è ancora pronto ad una significativa espansione del suo organigramma. Il reportage in questione è consultabile interamente qui.

 

Commenti

risposte