Quando è emersa la notizia che la versione per Nintendo Switch di Fortnite avrebbe supportato il crossplay con PC è stata una sorpresa. Dei tre maggiori possessori di piattaforme console, Nintendo ha la reputazione di essere la più protettiva. Tale visione è però cambiata e Nintendo è stata sostituita da Sony.

Mentre è sempre stato possibile per i giocatori PS4, PC, Mac, iOS di giocare insieme, la console di Sony ha sempre escluso i dispositivi Nintendo e Microsoft. In altre parole, Sony è l’ultimo ostacolo rimasto sulla strada per la totale compatibilità crossplay di Fortnite così come di Rocket League.

Ciò ha causato abbastanza scalpore. La restrizione è nota da quando Rocket League è stato rilasciato per Switch lo scorso anno, ma la popolarità di Fortnite ha portato la questione in primo piano. Sony ha pubblicato un commento abbastanza superficiale poche settimane fa ma ora, parlando alla conferenza Gamelab in Spagna, un dirigente Sony ha offerto un barlume di speranza.

Alla domanda sulle politiche di crossplay della società, che riguardano specificamente Fortnite, il CEO di Sony Interactive Entertainment America, Shawn Layden, ha dichiarato quanto segue.

Lo stiamo sentendo, stiamo valutando molte delle possibilità, puoi immaginare che le circostanze intorno a questo influenzino molto più di un gioco. Sono fiducioso che avremo una soluzione che sarà compresa e accettata dalla nostra comunità di gioco e che allo stesso tempo supporta la nostra attività.

È quantomeno positivo sentire che la società sta esaminando l’opzione ma sembra che ci sarà ancora molto da aspettare.

Commenti

risposte

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here