Per quanto da tempo gli hacker stiano provando a “bucare” il SO di Nintendo Switch, con risultati più o meno positivi, quella di oggi è una notizia che ha del clamoroso in ambito pirateria (e non), visto che l’SDK (software development kit) della console ibrida è stato reso disponibile sul web.

Ovviamente la cosa non è stata fatta dall’azienda giapponese, ma da un utente al momento ancora non identificato e che ha in questo modo spogliato del tutto il sistema operativo di Nintendo Switch, che ora può essere analizzato e sfruttato non solo dagli sviluppatori di giochi, ma anche dagli hacker.

Grazie (o per colpa) di questo gesto, l’attività degli hacker potrebbe essere velocizzata e, tra non molto tempo, potremmo avere un metodo per sbloccare completamente la console e far partire giochi scaricati illegalmente via internet.

Una situazione grave che avrà sicuramente messo in allarme Nintendo; chissà come si svilupperà la vicenda e come agirà la società giapponese per limitare il più possibile i danni.

Commenti

risposte