Dopo la delusione di Mass Effect Andromeda e il limbo in cui versa il prossimo Dragon Age, BioWare si è tenuta impegnata con altro negli scorsi mesi. Nello specifico, parliamo di Anthem – un gioco che rappresenta di certo una novità per la software house. I due franchise storici di BioWare, tuttavia, continuano a ricevere l’affetto e le attenzioni dei fan. Casey Hudson ci ha quindi tenuto a precisare che i desideri dei fan non vanno inascoltati, e anzi che sono recepiti “forte e chiaro”.

Si tratta indubbiamente di un messaggio positivo, ma non è garanzia che vi sia un ritorno a questi franchise, o che questo ritorno abbia l’aspetto che molti vorrebbero. Dragon Age sembra avere buone possibilità: malgrado il lungo periodo passato in development hell la storia è già pronta ad accogliere un nuovo capitolo. Diversa è la situazione per Mass Effect: se Andromeda doveva, nelle intenzioni, espandere il franchise ed emanciparlo dalle avventure di Shepard, all’atto pratico l’esperimento è andato male. La possibilità che Mass Effect continui ad esistere solo in romanzi e fumetti ufficiali è concreta, e Hudson non ha potuto esprimersi al riguardo – la decisione in ultima analisi spetta ad Electronics Arts.

Mentre si attendono le fatidiche conversazioni che decideranno il futuro di questi due beneamini del mondo videoludico, BioWare continuerà a lavorare su Anthem e su nuovi contenuti per l’MMO Star Wars: The Old Republic.

 

Commenti

risposte