Durante l’E3, Capcom ha puntato molto sulla presentazione del rimodernato Resident Evil 2, che farà anche un ritorno come gioco da tavolo. Capcom ha inoltre espresso l’intenzione di dedicarsi ad altre revisitazioni di giochi passati dopo questo, ma non si è sbottonata su quali potrebbero essere i titoli interessati – fino ad ora. I dev hanno infatti ammesso che un remake del remake di Resident Evil non sarebbe fuori discussione – e sì, inizia a girare la testa anche a noi.

Il game director Kazunori Kadoi ha detto, durante un’intervista con GameInformer, che “è passato abbastanza tempo da rendere il remake del remake una cosa non ridicola” e ha affermato che troverebbe il progetto personalmente interessante. Nello specifico, il remake originale di Resident Evil è uscito nel lontanissimo 2002 sul Gamecube, con poi a seguire una versione remastered tre anni fa. Si tratta, in effetti, di un lasso di tempo sufficiente.

Detto questo, Kadoi ci ha tenuto a precisare che al momento Capcom non ha preso seriamente in considerazione a quali titoli del passato lavorare prossimamente, e che in ogni caso l’obiettivo di connettere diverse generazioni di giocatori non deve degenerare in una semplice operazione nostalgia. il primo obiettivo dei dev resta quello di concludere e pubblicare la riedizione attuale di Resident Evil 2, che debutterà il 25 gennaio 2019.

Commenti

risposte

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here