Le informazioni su Cyberpunk 2077 non sono molte, eppure l’hype per questo gioco è sempre stato altissimo. Vuoi la software house alle spalle, i talentuosi ragazzi di CD Projekt Red, vuoi il primo video gameplay mostrato poche settimane fa, il titolo promette di cambiare le carte in regola di ciò a cui siamo abituati e ciò varrebbe anche per le missioni secondarie.

A parlarne è il quest designer Patrick Mills durante un’intervista a Gaming Bolt; se quelle di The Witcher III erano stupende, queste sorprenderanno i giocatori per le storie che andranno ad approfondire, creando sottotrame secondarie oltre a quella principale:

Dopo aver scritto la trama principale, troviamo dei personaggi, dei temi o degli elementi della storia che vorremmo approfondire.

Quel che vogliamo fare con le missioni secondarie di Cyberpuk 2077 è offrire qualcosa di mai visto prima, storie che possano sviluppare situazioni differenti dalla trama principale. E non sarà mai un “vai lì e fai questo”.

Dopo l’ottimo risultato raggiunto in The Witcher III non possiamo che essere fiduciosi verso Cyberpunk 2077, nella speranza di saperne di più il prima possibile, con magari anche e soprattutto una data d’uscita ufficiale.

Commenti

risposte