Quando la PlayStation Vita è stata lanciata nel 2012 sembrava che Sony avesse fatto centro. La console era pronta a sfidare Nintendo sul mercato delle console portatili con uno schermo OLED e una grafica da PlayStation 3.

Ora, sei anni dopo, Sony ha annunciato che la produzione di Vita sta finendo e che non ci sono piani per un successore, ponendo effettivamente fine alla presenza di Sony nel mercato delle console portatili.

In un’intervista rilasciata alla rivista giapponese Famitsu, il nuovo vicepresidente di PlayStation Hiroyuki Oda ha dichiarato che Vita, che aveva già smesso di essere commercializzata in occidente, avrebbe cessato la produzione anche in Giappone entro il prossimo anno. Sony aveva già annunciato che avrebbe smesso di includere titoli Vita nelle offerte mensili del PlayStation Plus entro marzo.

Oda ha chiarito che non esiste un successore in questo momento ma non ha effettivamente escluso la possibilità che ve ne possa essere un altro in futuro.

Commenti

risposte