Nel corso delle ultime ore il vice presidente di Bethesda, Pete Hines, ha fornito una panoramica sulle modalità d’uso delle microtransazioni all’interno di Fallout 76, il nuovo titolo della compagnia  in arrivo il prossimo mese.

Hines, in occasione del PAX Australia, avrebbe infatti confortato i giocatori di tutto il mondo dichiarando che le microtransazioni non andranno a costituire un classico sistema pay-to-win, ma serviranno solo ed esclusivamente nel caso in cui si vogliano acquistare abbellimenti estetici. In aggiunta a ciò, lo stesso Hines ha dichiarato che tutti i contenuti aggiuntivi per Fallout 76 che usciranno nel corso dei prossimi mesi saranno scaricabili in maniera completamente gratuita da tutti i giocatori, a differenza dei precedenti titoli Fallout 4 e Fallout 3, che offrivano contenuti a pagamento.

Ricordiamo che Fallout 76 sarà disponibile a partire dal prossimo 14 novembre, rispettivamente per PlayStation 4, Xbox One e PC.

Commenti

risposte