Presto potremo giocare nuovamente a delle vecchie glorie dell’era PlayStation, il tutto grazie alla console mini PlayStation Classic. In questa macchina avremo preinstallati venti software più o meno famosi e il tutto, ovviamente, viene emulato da un software interno.

Quel che si è scoperto, però, è che questo software non è stato creato da Sony, ma è semplicemente l’ottimo emulatore open source PCSX ReARMed, basato sul PCSX Reloaded, scaricabile liberamente da qui.

A scoprirlo sarebbero stati alcuni addetti ai lavori che hanno avuto l’occasione di provare in anteprima PlayStation Classic: tra le licenze disponibili infatti avrebbero trovato il nome del famoso emulatore amatoriale, cosa che fa storcere un po’ il naso visto che dietro a tutto ciò troviamo un’azienda multimilionaria come Sony.

Quel che più sta suscitando malumore tra gli utenti è che molte funzionalità utili dell’emulatore originale sono state eliminate per renderlo il più semplice possibile: tra queste funzioni troviamo anche quelle che migliorano la resa visiva dei giochi che, per quanto ancora godibili, mostrano la loro età.

A questo punto è lecito chiedersi perché spendere ulteriori soldi quando è possibile scaricare gratuitamente lo stesso emulatore (con più funzioni) e far partire i propri giochi legalmente acquistati.

Commenti

risposte