Epic Games è letteralmente in cima al mondo grazie al successo di Fortnite ma la compagnia ha piani ancora più grandi per il 2019. Ha infatti annunciato il lancio di un nuovo store di giochi digitali per competere con Steam e GOG .

L’Epic Games Store non si limiterà a vendere giochi costruiti utilizzando l’Unreal Engine, motore proprietario della società, ma permetterà l’utilizzo anche di altri motori, come Unitya ad esempio.

Parlando con GamesIndustry.biz, il CEO di Epic Games, Tim Sweeney, ha parlato anche delle quote di guadagno per gli sviluppatori, pari all’88%. Una quota maggiore rispetto alla divisione 70/30 offerta dalla piattaforma Steam di Valve.

Nel tentativo di rendere il negozio ancora più attraente per sviluppatori ed i creatori di contenuti, Epic implementerà anche un programma “Support-A-Creator” che mira a riunire influencer e marketer. Ecco le parole di Sweeney:

In precedenza, la maggior parte dei creatori non è stata compensata dagli sviluppatori di giochi per il proprio lavoro ed ha dovuto fare affidamento sulle donazioni. Accoppiando i creatori con sviluppatori, l’Epic Games Store rende più facile per i giocatori scoprire i giochi e premia i creatori di contenuti per i loro sforzi.

Commenti

risposte