Parliamo di Tom Clancy’s: The Division. Allora, di sicuro non sappiamo dirvelo ora, ma possiamo trarre le nostre prime conclusioni analizzando i pro e contro che prevediamo… come ben sapete, la cosa importante per noi è PARLARNE! Come ogni classico gioco di ruolo, all’inzio saremo “costretti” a creare il nostro personaggio ideale con cui iniziare una nuova avventura tra le strade di una New york devastata.

città devastata

La componente grafica, in quel che fu l’E3 2013, sembrava che ci facesse urlare al miracolo dal momento che quasi si sfiorava il fotorealismo per la grande cura del dettaglio; come tutti temevamo, peró, in questi ultimi due anni c’é stato un downgrade, sicuramente più marcato per le versioni Ps4 e Xbox One, ma comunque piuttosto visibile su tutte le piattaforme, anche solo in riferimento agli ultimi gameplay trasmessi in rete.

Possiamo affermare , però, che Ubisoft sa bene come creare hype (non sappiamo quanto questo possa essere un bene, a volte può esserlo e a volte no). Il gameplay a prima vista sembra abbastanza solido, con sparatorie e cover system classico , molto simili a quelle viste in mass effect: dinamiche ma con la classica componente degli rpg, simile a Destiny, con l’uscita in sovraimpressione dei punti ferita inferti ad ogni colpo inflitto al nemico con la vostra arma.

The-Division-utilizzo dispositivi e cover systemL’arsenale sembra essere piuttosto ampio ed il fatto di avere svariati gadget per ogni situazione ci stuzzica a buttarci in una Dark zone (zona che sarà incentrata sul PvP per la conquista di rifornimenti e provviste, magari per utilizzarli contro qualche povero player sfortunato).Tutto ció è “condito” da un sistema di loot interessante, con cui potremo anche “droppare” rifornimenti e quant’altro dai corpi nemici e non. Potremo essere più certi di tutto questo dopo aver messo mano sulla beta, che sarà disponibile dal 28 al 31 gennaio per Xbox One e dal 29 al 31 su Ps4.

Tom Clancy’s: The Division è sicuramente uno dei titoli che più ci fa gola; ormai l’attesa è agli sgoccioli e l’8 marzo è dietro l’angolo, per ora limitiamoci a farci stuzzicare l’hype da questo video incentrato sulla componente PvP… la Dark Zone.

Commenti

risposte