Domenica anche noi siamo stati a Let’s Play, evento promosso dalla capitale in collaborazione con AESVI (Associazione Editori Sviluppatori e Videogiochi Italiani) dove ad attenderci c’erano circa 30000 metri quadrati di videogiochi in tutte le salse. Indubbiamente una sorpresa positiva! L’obiettivo della fiera era quello di creare un’occasione di dialogo tra sviluppatori, istituzioni e giocatori, mettendo a fuoco le possibilità del mercato videoludico in Italia, e ovviamente aprire le porte di questo magico mondo ai più e meno gamers di ogni età.
Sarò sincera non avevo realizzato quanto fosse grande la fiera finché non sono arrivate cosi tante persone da costringermi ad uscire e scoprire, con mia dolce sorpresa, la zona dedicata ai giochi arcade e la zona indie, oltra a quella youtubers (sulla quale forse ho qualche punto in negativo).
Numerosi sono stati i workshop e dibattiti che hanno permesso di approfondire varie tematiche del mondo dei videogiochi.
Arrivando a quelle che erano le possibilità per un gamer in fiera beh, solo il primo padiglione già ripagava il biglietto di ben 14€, diverse postazioni tra cui: Nintendo, Play Station4, Xbox, con moltisssimi titoli e le novità Switch e PlayStationVR. Procedendo per giochi ho scoperto un amore per Lego Worlds che mi ha riportato agli interi pomeriggi passati su minecraft, saltando sugli alberi e dando fuoco ai maiali, solo con un timbro tutto lego e soprattutto molto più divertente. Ho provato la Switch, devo dire che nonostante mi aspettassi parecchio da questa console (almeno da giustificarne il prezzo) non sono stata propriamente del tutto soddisfatta, ovviamente la mia è stata solo una prova per cui il mio giudizio va sicuramente preso con le pinze, i minigiochi ad esempio sono sicuramente divertenti, ma non molto “nuovi”, per giocare con gli amici già la mia vecchia Wii è perfetta insomma. Legend of Zelda: Breath Of The Wild mi è piaciuto moltissimo, inutile dire quanto l’angolo dove si poteva provare il gioco fosse curato, giocando li mi sono sentita coccolata GG alla Nintendo, ciliegina sulla torta l’amaca in fiera che è una genialata, avete rischiato di tenermi li tutto il giorno! Stessa cura veniva riservata dalla PlayStation4 che permetteva di provare davvero tutti gli ultimi titoli, da The Last Guardian a Horizon Zero Dawn, e sopratutto il Play Station VR con tantissime diverse demo, RIGS Mechanized Combat League, Resident Evil e Farpoint, consiglio di provare l’ultimo, sopratutto per il fucile, che può sembrare davvero brutto nella realtà, ma che in game è davvero stupendo. Xbox era un po’ triste sarò sincera, giusto qualche postazione, dove però si poteva provate Forza Horizon 3 e una vera e propria Mustang. Separato uno stand dove si potevano provare tutte le novità tra cui Tekken7, NieR:Automata, Little Nightmares, Berserk And The Band Of The Hawk, For Honor e Battlefront. Venendo alle altre zone della fiera, mi sono imbattuta in quella che forse era una delle sale più belle sebbene fosse mio malgrado la più piccola, la zona con i giochi arcade. Bene, ho passato circa due ore li dentro, tra i classici come Doom, Super Mario, Pacman, Space Invaders e molti altri, tra console che ricordavo a malapena e i vecchi cabinati. Non sono di certo stata l’unica ad apprezzare quell’atmosfera, insieme a me tantissimi altri giocatori, di ogni età, spero che in una prossima edizione, sia riservato uno spazio maggiore a questi che sono i pilastri del nostro mondo.

Commenti

risposte