Il noto analista di videogiochi Michael Pachter, ha recentemente rilasciato un’intervista alla rivista “GamingBolt”. Fulcro della stessa, come avrete capito, la futura PlayStation 5. Tutto parte dalla dichiarazione di due settimane fa del boss di PlayStation America, Shawn Layden, con cui confermava che la PlayStation 5 è in fase di sviluppo. Ecco i momenti salienti dell’intervista.

“La Playstation 4 Pro è tecnicamente migliore della PS4, rappresentando un mezzo passo verso la PlayStation 5. PS5 sarà così l’altro mezzo passo. 
Quanto potrà essere migliore? Sicuramente supporterà il 4k. Supporterà i 240 frame al secondo? Ottimo. Sarà compatibile con i giochi per la PS4 Pro? Questa è la domanda. Credo di sì, cosa che la farà percepire dai consumatori come un mezzo passo avanti.”

PlayStation 5

Non poteva poi mancare un’analisi di mercato, decisamente più lucida ed obiettiva o comunque meno “fantasiosa”.
“Non credo possa uscire nel 2018. 2019 o 2020, con molta probabilità il 2019. Sony sta prendendo bene le misure perché stanno per produrre un dispositivo compatibile con il 4K quando il mercato delle TV 4K  raggiunge il 50% negli USA e 35% nel resto del mondo. In ogni caso, credo sappiano già come muoversi.”

Personalmente, il 2020 potrebbe risultare più verosimile rispetto ad un “prematuro” 2019. Tornando indietro nel tempo, dalla PS1 alla PS2 passarono 6 anni, dalla PS2 alla PS3 circa 8. Inoltre, il mezzo passo con la PS4 Pro (come lui lo definisce e su cui possiamo anche convenire), potrebbe tardare l’uscita invece di anticiparla, tamponando le attese. Chi vivrà, vedrà. 

 

 

 

 

 

Commenti

risposte