Negli ultimi anni sono sempre più in voga le escape room e l’azienda giapponese Scrap ne ha fatto una vera e propria attività di ideazione e realizzazione nel mondo reale, ma per la sua ultima creazione ha voluto fare le cose in grande chiedendo la collaborazione di un notevole sviluppatore di videogiochi basati proprio sulle escape room: il director di Zero Time Dilemma, Kotaro Uchikoshi.

Uchikoshi si dedica a quest’attività da quasi venti anni ed è conosciuto per la scrittura e la regia della serie Zero Escape (999: Nine Hours, Nine Persons, Nine Doors, Zero Escape: Virtue’s Last Reward, e Zero Time Dilemma), in cui i personaggi intrappolati in delle stanze devono risolvere dei puzzle per sfuggire e… per non morire. Kotaro scriverà quindi le sceneggiature dell’ultima escape room in creazione da Scrap, che opera in Giappone e presto negli Stati Uniti (in particolare, il mese prossimo a San Francisco) sotto il nome di “The Pop Star’s Room of Doom“.

Zero Time Dilemma

Ci saranno però delle differenze rispetto ai precedenti lavori fatti dalla società giapponese: questa escape room sarà infatti come un “gioco in tempo reale” che offre ai giocatori dieci tentativi (o loop) per risolvere il mistero che li tiene imprigionati:

Nella mia [immaginazione], tutti collaboreranno mentre avanzano più in profondità nel “dungeon del tempo”. All’inizio puoi raggiungere solo il primo livello, ma ripetendolo in loop, si arriva più vicino alla vera e propria profondità del dungeon. Questo gioco offre uno stile diverso di stimolazione intellettuale dal tipico gioco delle escape room fino ad ora ideate. Ho sempre voluto che questo gioco fosse portato negli Stati Uniti, quindi è bello vedere che finalmente sta succedendo! Sono state espresse preoccupazioni circa le differenze culturali tra Giappone e Stati Uniti, ma ero fiducioso dal momento che l’esperienza di questo gioco è universale. Il divertimento si traduce in qualsiasi lingua!

Tuttavia fare solo uno scenario di escape room non sarebbe così interessante; voglio aggiungere qualche tipo di narrazione che spinga a proseguire nel mistero.

Con queste parole Korato Uchikoshi parla della sua nuova creazione che, probabilmente, sarà ben diversa dalle escape room alle quali siamo abituati!

Commenti

risposte