Call of Duty: WW2 si adeguerà alle politiche di Activision ed introdurrà le microtransazioni fra una settimana. La valuta in gioco saranno i cosiddetti Call of Duty Points, che saranno acquistabili (con denaro vero) a partire dal 21 novembre. Perché ora e non prima? Activision ha dichiarato di aver rinviato il debutto delle microtransazioni in CoD: WW2 perché voleva prima concentrarsi sui problemi tecnici sofferti dal gioco al lancio.

Con l’arrivo delle microtransazioni, chiunque abbia acquistato l’edizione digitale di Call of Duty: WWII riceverà 1100 punti. Non ci sono dettagli certi su cosa sarà acquistabile con questi punti: in Infinite Warfare si potevano usare per supply drops in multiplayer e loot crates a tema zombie. Sembra plausibile che le opzioni d’acquisto vadano ad arricchire l’interfaccia Store del gioco, che al momento contiene solo dettagli sulle quattro future espansioni incluse nel season pass.

Commenti

risposte