La scorsa settimana, il CEO di CD Projekt Red, Adam Kiciński, ha destato preoccupazioni fra i fan della sua software house, dichiarando che Cyberpunk 2077 avrà elementi online per “garantirne il successo a lungo termine”. Nel bel mezzo di una tempesta di polemiche sulle loot boxes e le microtransazioni in generale, il timore che Cyberpunk seguisse la strada di altri titoli era comprensibile.

Su Twitter, CD Projekt Red ha cercato di calmare le acque, dichiarando che gli elementi online non detrarranno dall’esperienza single player, e che non dobbiamo aspettarci nulla di meno di The Witcher 3, ovvero un RPG imperniato sulla storia, in un open world, con una campagna single player enorme.

Si sa ancora pochissimo di Cyberpunk 2077 in generale, quindi a maggior ragione è difficile farsi un’idea di cosa rappresentino esattamente questi “elementi online” discussi da Kicinski, ma il tweet è indubbiamente rassicurante. La conclusione include un’evidente stoccata ad EA: “lasciamo l’avidità agli altri”.

Commenti

risposte

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here