Qualche giorno fa, Edmund McMillen (designer di The Binding of Isaac e Super Meat Boy) ha fatto scalpore con delle dichiarazioni fatte durante un podcast: secondo McMillen, durante lo sviluppo di Plants vs Zombies 2, il licenziamento del creatore George Fan sarebbe avvenuto perché questi si opponeva all’introduzione di sistemi pay to win nel gioco, sulle quali invece EA insisteva.

Sebbene McMillen non abbia fornito ulteriori dettagli, dato il clima attuale, il caso è esploso, al punto che George Fan ha anche dichiarato su Twitter che sì, è stato licenziato, e sì, era contrario alla trasformazione di Plants vs Zombies in un gioco “freemium”, ma che questo è tutto ciò che ha da dire al riguardo per ora. Della serie, chi ha orecchie per intendere… Intanto l’ex produttore di Popcap, Allen Murray, ha smentito le voci, dichiarando che la storia è falsa e che è disposto a chiacchierarne online per chiarire i dubbi di McMillen. EA per il momento non ha commentato la notizia.

Commenti

risposte