Sembra che Star Wars Battlefront 2 non sia un esempio abbastanza negativo per quanto riguarda loot box e microtransazioni perché Hi-Rez ha svelato un sistema di abilità delle carte di Paladins basato proprio sulle loot box. Paladins è un gioco free-to-play e, di conseguenza, le microtransazioni sono il suo pane quotidiano ma le somiglianze di tale sistema con quello di Battlefront sono molte.

Il nuovo sistema introduce carte con abilità aventi vari livelli – da uno a cinque – e sono indissolubilmente legate al contenuto casuale delle loot box, che ovviamente potranno essere acquistate in futuro.

Tutte le versioni delle carte di livello inferiore (sia leggendarie che di base) sono sbloccate per tutti. Il grind consiste nel livellare tali carte trovandone dei duplicati ed in totale, per far arrivare una carta dal livello 1 al livello 5, servono 43 doppioni secondo lo YouTuber Kami. L’acquisto delle loot box, chiaramente, velocizza il procedimento.

Le abilità di livello cinque sono significativamente più forti di quelle del livello uno. Se prendiamo come esempio Cassie si può vedere come la distanza di Dodge Roll aumenti del 10/20/30/40/50% a seconda del livello così come la leggendaria, Just Breathe, aumenta il danno del 25/37.5/50/62.5/75%, una differenza bella notevole!

C’è un ma. Tali punti sono attivi solo in Quick Play. In modalità classificata tutte le carte sono bloccate al livello tre. Non pochi utenti, comunque, sono contenti di tali modifiche.

Commenti

risposte