Nexus Mods inizierà a pagare i creatori di mod utilizzando un sistema di Donation Points a partire dal primo trimestre del 2018.

La notizia arriva attraverso una lunga dichiarazione del proprietario del sito, Robin Scott, pubblicata lunedì e che delinea lo schema.

Pagare i creatori di mod è stato a lungo un argomento controverso, con Valve e Bethesda che hanno lanciato un sistema di pagamento infruttuoso nel 2015, prima che Bethesda lanciasse il Creation Club nel 2017, che si è dimostrato controverso. Gran parte delle critiche, in quei casi, si basava sul fatto che quelle aziende stavano acquisendo la maggior parte delle entrate dagli acquisti delle mod mentre qui il discorso è diverso in quanto è il sito a donare il denaro.

Ogni mese, Nexus Mods aggiungerà una somma di denaro – che dovrebbe essere compresa tra i 5.000 e i 10.000 dollari, ad un pool centrale che verrà poi diviso tra i creatori di mod in base al numero di download unici accumulati in quel periodo.

Alla fine del mese, l’intero pool verrà convertito nel suo equivalente DP. 1.000 DP saranno pari a $ 1, quindi se il pool di quel mese è di 10.000 dollari ci saranno 10 milioni di DP da distribuire.

Ci sono anche piani per consentire eventualmente ai membri della comunità di contribuire al pool. Il negozio di riscatto dei DP offrirà la possibilità di ricevere un pagamento diretto tramite PayPal, oltre a cose come carte regalo Amazon. Insomma, sembra che ci si muova verso una buona direzione.

Commenti

risposte