Hideki Kamiya, vice presidente di Platinum Games e direttore di giochi come Resident Evil 2 e Bayonetta, è un prolifico tweeter. Molti dei suoi 170.000 tweet sono risposte a ogni singola persona che lo tagga, anche se solo per bloccarli o offenderli. La scorsa notte, comunque, Kamiya ha parlato un po’ di come potrebbe essere un sequel di Devil May Cry, prima serie da lui creata.

Sto solo lanciando alcune idee là fuori ma penso che sia giunto il momento che DMC abbia una revisione del game design. Guardando le attuali tendenze globali e la grafica straordinaria dei recenti giochi Capcom, il prossimo gioco DMC potrebbe essere fatto con un cambio totale del modello, come il nuovo God of War.

Invece di essere un hack ‘n’ slash in stile anime, forse Capcom trasformerà DMC5 in un gioco d’azione cinematografico realistico …?

Kamiya si è rapidamente trovato in disaccordo con i suoi follower su Twitter ed ha spiegato che questo non è necessariamente quello che pensa che il suo ex datore di lavoro, Capcom, dovrebbe fare. Ha chiarito di averlo visto come un possibile percorso per la serie, ma che ci sono anche molti altri percorsi validi.

Kamiya, notoriamente, non ha mai lavorato ad un sequel di uno dei suoi giochi ma sempre come mancanza di opportunità. Per sua stessa ammissione, Capcom è passata a Devil May Cry 2 a sua insaputa, e stava lavorando su Okami durante lo sviluppo di Viewtiful Joe 2, così come stava lavorando a Wonderful 101 e poi a Scalebound durante lo sviluppo di Bayonetta 2. Vedere il direttore parlare apertamente di un sequel di una serie è, di per sé, abbastanza raro.

Commenti

risposte