I ragazzi dello studio di Liverpool, Evolution Studios,  sono conosciuti per il loro lavoro su franchise come Motorstorm e DriveClub, ma ora il team vuole allontanarsi dal mondo dello sviluppo di AAA per virare verso il mondo indie con Wushu Studios.

Guidati dal fondatore Alan McDermott, dal design director Nigel Kershaw e dall’art director Stuart Trevor, il team di 11 giocatori mira a creare giochi “con meccaniche interessanti, concetti unici e esperienze di gioco rinfrescanti”. Ecco quanto spiegato dal capo dello studio Alan McDermott:

Il core team di Wushu ha lavorato a stretto contatto su numerosi progetti nel corso degli anni, quindi non ci sono stati tempi morti nel capire come lavorare insieme, siamo semplicemente caduti in un groove che ha scatenato idee di gioco che ci hanno attratto come giocatori e sviluppatori”.

Wushu sta attualmente lavorando ad un titolo di fantascienza non annunciato che ha iniziato la prototipazione a settembre 2017. Il gioco è stato realizzato utilizzando Unreal Engine 4 e, nonostante quello che ci si potrebbe aspettare, non sarà un racing game.

Credevamo fermamente nell’idea che i nostri concetti iniziali dovessero essere esperienze di gamepad il più veloci possibili, così ci siamo rivolti a Unreal Engine per le sue incredibili capacità di prototipazione rapida. Questo approccio ci ha aiutato a capire quali dei nostri concetti ci avrebbero permesso di flettere maggiormente la nostra creatività: non è sicuramente quello che la gente si aspetterà di vedere da noi, non è assolutamente un gioco di corse.

Commenti

risposte