Xbox Game Pass è un nuovo servizio che offrirà ai giocatori di avere, ogni mese, un catalogo di oltre cento titoli a disposizione da giocare quando si vuole. La cosa ha avuto molto successo, almeno mediaticamente parlando, e sull’argomento è tornato Phil Spencer.

Tramite dei tweet in risposta ad alcuni utenti, il capo della divisione Xbox ha spiegato che c’è un sacco di interesse da vari studi che vogliono osservare come il servizio si evolverà. Microsoft intende iniziare con i suoi giochi first-party, ma l’obiettivo è quello di ampliare la cosa ad altri:

Si parla poi del servizio, di come questo abbia un grande valore essendo in abbonamento e un nuovo modello che potrebbe aprire opportunità per la creatività, in particolare per i giochi single-player:

Phil Spencer continua poi dicendo che in futuro saranno compatibili anche giochi più vecchi dell’originale Xbox, anche se questi arriveranno a un ritmo più lento rispetto a quelli per Xbox 360:

Le premesse per far sì che Xbox Game Pass diventi un servizio di quantità e qualità ci sono tutte; speriamo davvero che Microsoft e le varie software house si impegnino per offrire un ottimo prodotto ai consumatori anche nel lungo periodo.

Commenti

risposte