Il dio denaro è ciò che fa muovere il mondo e, giustamente, uno sviluppatore è ben felice quando il proprio lavoro viene apprezzato dai giocatori che acquistano i suoi giochi. Questo però non dovrebbe portare a primeggiare sugli altri in modo scorretto per apparire più in alto nella lista dei migliori giochi di Steam o nei campi di ricerca.

La vicenda ha visto protagonista lo studio Insel Games, sviluppatore di titoli come Guardians of Ember e Wild Buster: Heroes of Titan, solo per citare i più famosi: da qualche tempo infatti sono comparse moltissime recensioni positive sui suoi giochi, tutte provenienti da account falsi creati appositamente per questo scopo. Ma non è tutto, si è infatti scoperto che il CEO di Insel Studio abbia minacciato di licenziare i componenti dello studio se non avessero acquistato e votato positivamente tutti i giochi, mitigando il ricatto con una promessa di rimborso.

La mail incriminata.

Ovviamente Steam, dopo essersi accertata di queste pratiche scorrette, ha bloccato qualsiasi attività dello studio sul portale, impedendo l’acquisto ddi giochi a chi avesse avuto intenzione di comprarli, mentre chi possiede già i titoli di Insel Games potrà continuare a giocare normalmente, ma non potrà acquistare espansioni o altro.

Speriamo che queste pratiche, purtroppo molto diffuse, cessino il prima possibile e che questo provvedimento di Steam possa essere da esempio e avviso per tutti coloro che praticano mosse scorrette per primeggiare su chi lavora duramente e nella legalità.

Commenti

risposte