Kingdom Come: Deliverance sembra aver convinto il pubblico ed è, finalmente, un vero gioco per PC. Buggato da morire, richiede un hardware di fascia molto alta per funzionare (quasi) correttamente e, nonostante tutto, è davvero un buon titolo grazie anche alla sua profondità e all’attenzione verso i più minimi dettagli. Ed è anche un buon successo di vendite, come riportato dal PR della software house Warhorse Studios.

Oltre un milione di copie vendute e di queste, circa la metà su Steam. Un risultato niente male per un RPG di una software house europea partito da una campagna Kickstarter che aveva raccolto poco più di 300.000 euro.

Commenti

risposte