La nuova legge della Corea del Sud che si rivolge a coloro i quali hackerano i giochi online, entrata in vigore lo scorso giugno, ha cominciato a colpire. All’inizio di quest’anno sono stati arrestati 13 cheater di Overwatch e ora due hanno ricevuto le loro sentenze.

Secondo un post di Blizzard Korea – che ha lavorato con il dipartimento di Cyber ​​Security dell’Agenzia di polizia nazionale di Seoul nell’ambito di un’investigazione di un anno iniziata a gennaio 2017 – uno dei 13 ha ricevuto due anni di libertà vigilata dal governo sudcoreano e, se la viola, andrò in prigione. L’altro è stato multato per 10 milioni di won, circa $ 10.000.

La legge della Corea del Sud del giugno 2017 si rivolge ai creatori dei software di hacking, non ai giocatori che decidono che potrebbe essere divertente vedere attraverso i muri per un pomeriggio. La legge menziona specificamente la creazione di “game hack” e la creazione e distribuzione di server privati.

Commenti

risposte