Gamevice, una società che produce controller per smartphone e tablet, ha inoltrato una richiesta di risarcimento nei confronti di Nintendo riguardante Nintendo Switch. La Commissione per il commercio internazionale degli Stati Uniti ha accettato di esaminare la questione.

Questa non è la prima volta che Gamevice presenta delle istanze, anche se finora tutte si sono risolte con un buco nell’acqua. Attualmente, la società richiede la cessazione della commercializzazione di Nintendo Switch su suolo americano, con conseguente blocco delle importazioni.

La Commissione per il commercio internazionale degli Stati Uniti sta ancora indagando sulla questione e non è stata presa una decisione in merito. Nintendo non ha “nulla da dichiarare su questo argomento”.

Gamevice sostiene che la Casa di Kyoto abbia violato un brevetto di loro proprietà riguardo Wikipad ed il modo in cui i controller si collegano all’hardware, dall’alto verso il basso, con un sistema ad incastro.

Commenti

risposte