L‘E3 è ogni anno sinonimo di novità e annunci in ambito videoludico; il pre-E3 può essere invece considerato il toto-annuncio, con ipotesi, rumor e a volte assurdità che rendono i mesi che precedono giugno davvero ricchi di emozioni e speranze.

Sony è una delle grandi attese per la fiera losangelina, non solo per i giochi già confermati dalla società giapponese come Death Stranding, Ghost of Tsushima, Marvel’s Spider-Man e The Last of Us: Parte II, che già sa soli alzano il livello in maniera sostanziosa, ma anche per i titoli soggetti di rumor delle scorse ore.

Se prendiamo le parole di Shawn Layden, che assicura tante sorprese e “vari annunci dai partner third party“, possiamo cominciare a fantasticare e sognare, soprattutto se tra le voci che circolano in rete si parli di Devil May Cry 5, il misterioso Shadows Die Twice di From Software che potrebbe essere Bloodborne 2, Final Fantasy VII Remake, un remaster di Bluepoint, Kingdom Hearts III, informazioni su Red Dead Redemption 2 e Medievil.

Oltre a ciò, sembrerebbe che Sony voglia abbandonare la normale conferenza su palco e adottare qualcosa di più simile a quanto fatto da Nintendo, con gameplay diretto e commentato dagli sviluppatori, con sale adibite a una cerchia più ristretta di giornalisti e altrettante postazioni in cui è possibile provare i giochi.

Commenti

risposte