Scusate il titolo leggermente polemico, ma da videogiocatore mi sento veramente preso per i fondelli da una casa come Square Enix che ho sempre amato.

In questi giorni abbiamo già visto delle belle conferenze come quella di Microsoft (su cui non puntavo un centesimo) e anche Electronics Arts, un po’ meno Bethesda, ma comunque tutte in qualche modo interessanti.

Square Enix invece ha scelto la via, a mio avviso, del “non ce ne frega niente dell’E3”.

Un piccolo video di presentazione di Matsuda e inizia quello che, a mio avviso, è sicuramente uno dei peggiori “press conference show” mai visti.

30 minuti di video, uno di seguito all’altro, senza intervento umano per dare qualche spiegazione o per lo meno “riscaldare” il pubblico.

Oltretutto, alcune delle cose mostrate durante questa presentazione sapevano di già visto in altre sedi.

Mettiamo da parte questo astio personale da amante tradito e vediamo invece cosa ci ha fornito la live di Square Enix.

Sicuramente i due titoli che hanno attirato l’attenzione più di altri sono state le due nuove IP: The Quiet Man e Babylon’s Fall.

Purtroppo, a parte un po’ di hype dato dalle immagini, non è stato possibile capire nulla sulla tipologia di gioco in entrambi i casi. Babylon’s Fall è sviluppato da Platinum Games quindi ci si aspetterà un gioco action (magari sulla falsa riga di Nier?), mentre The Quiet Man ci metterà probabilmente nei panni di un personaggio sordo o almeno questo è quello che si può intuire dal trailer.

In momenti come questi sarebbe stato utile avere un frontman di Square Enix che introducesse i giochi uno ad uno senza lasciarci con tante domande senza risposta.

Per il resto un corposo video di gameplay del nuovo gioco di Tomb Raider, un trailer truzzo di Just Cause 4, da far impallidire tutti i Fast & Furious messi insieme e, correggetemi se sbaglio, il filmato di Kingdom Hearts 3 che dovrebbe essere uguale a quello già mostrato nella giornata di ieri.

Dai creatori di Life is Strange invece abbiamo Captain Spirit, avventura ambientata nello stesso mondo di Life is Strange. Anche qui possiamo solo intuire qualcosa del gioco, ma per lo meno dovremo aspettare solo fino al 26 giugno per metterci le mani sopra e vedere se i ragazzi della Dontnod non hanno perso il tocco magico nel saper raccontare una bella storia.

Interessante il crossover Final Fantasy XIV con Monster Hunter World, ma purtroppo dedicato ad una fetta ristrettissima di giocatori.

Filmato di presentazione per Dragon Quest XI, in cui hanno deciso di riciclare il character design di Trunks del futuro di Dragonball Z e buttarlo in questo nuovo capitolo di una delle saghe RPG più amate di sempre.

Per fortuna a risollevarmi l’animo arriva Octopath Traveler, JRPG old style a turni in arrivo a luglio su Nintendo Switch. E’ già disponibile da tempo una demo quindi se siete cuoriosi andate a provarla.

Altro crossover quello tra i personaggi di Dragon Quest e Final Fantasy Brave Exvius, il “gatcha” game per cellulare ambientato nel mondo di Final Fantasy.

Già annunciato ieri nella conferenza Microsoft, viene riproposto Nier Automata nella sua versione definitiva per Xbox.

E poi fine, basta, niet, niente più. Probabilmente abbiamo già un vincitore per la peggior conferenza dell’E3.

 

Commenti

risposte