In molti ritengono l’E3 2018 come il riscatto di Microsoft: dopo alcuni anni di ombra, la casa di Redmond ha intrattenuto il pubblico con una conferenza vivace ed interessante, ricca di titoli importanti di cui alcune esclusive.

Phil Spencer, capo della divisione Xbox, nelle successive interviste ha anche parlato della nuova console, dichiarando che Microsoft sta già lavorando sul nuovo hardware concentrandosi su due aspetti fino ad ora critici per le macchine attuali: gli fps e la gestione della potenza tra CPU e GPU.

Ecco le sue parole, in cui Spencer sottolinea come sia importante la fluidità nei giochi e la gestione della potenza:

La fluidità è sicuramente un aspetto su cui le console potrebbero fare meglio, migliorando dunque il framerate. Credo che anche lo sbilanciamento attuale tra CPU e GPU sia da risolvere: se guardiamo questo aspetto si è molto indietro rispetto ai PC, dobbiamo lavorare molto su questo fronte.

Sulla nuova Xbox, al momento conosciuta con il nome in codice di Scarlet, punterà molto sul framerate e sulle performance di CPU e GPU; forse il gap con i PC si ridurrà di molto.

Commenti

risposte