Quella di Assassin’s Creed è ormai una saga decennale e nel corso degli anni sono stati tantissimi i fan che, con il tempo, hanno cominciato a non apprezzare più i nuovi capitoli. Dopo alcuni titoli non proprio esaltanti però, la strada intrapresa con Origins sembra esser stata apprezzata, ma Assassin’s Creed Odyssey cercherà di migliorare ulteriormente.

Scott Phillips, game director del gioco, durante un’intervista a GamingBolt ha infatti dichiarato che le missioni in Odyssey saranno molto più varie e interattive, sia per quanto riguarda il mondo di gioco che gli NPC:

Abbiamo fatto dei grandi miglioramenti sotto questo aspetto e ci siamo concentrati sulle scelte, dando ai giocatori più opzioni per completare le missioni, interagire con gli NPC e compiere azioni con il proprio personaggio.

Questo anche grazie alla possibilità, per la prima volta nella storia della serie, di scegliere con chi giocare. Questo permetterà un’esperienza molto differente: c’è molta più interazione e dinamismo, sia per il mondo di gioco che per i personaggi. E anche il gameplay ne beneficerà.

Le promesse e le premesse sembrano ottime, speriamo davvero che Assassin’s Creed Odyssey sia all’altezza delle aspettative che in questi mesi la software house sta alimentando sempre di più.

Commenti

risposte