Originariamente previsto per il 19 ottobre, Battlefield V è stato ritardato di poco meno di cinque settimane. L’ultimo sparatutto di Electronic Arts è ora previsto per il 20 novembre.

Come detto da EA, il ritardo è dovuto ai feedback derivanti dall’alpha chiusa, dall’E3 e dalla gamescom. L’editore dice che è stato soddisfatto dalla risposta riguardante il focus sul gioco di squadra e il nuovo sistema di movimento del giocatore. I giocatori hanno espresso un feedback positivo anche sulla nuova gestione delle armi. Ecco quanto detto dalla società:

“Ci avete spronato a migliorare in modo significativo l’esperienza di base del gioco, tra cui la regolazione del ritmo di gioco, il miglioramento della visibilità e la riduzione dell’attrito del giocatore. Vedrete molti di questi cambiamenti nella nostra Open Beta che inizierà il 6 settembre. Crediamo di avere uno dei migliori giochi di Battlefield che siano mai stati nelle nostre mani. Un gioco che offrirà un viaggio emozionante attraverso il ritorno delle War Stories per giocatore singolo, una profonda esperienza multiplayer, Battle Royale e Tides of War – un viaggio attraverso diversi teatri della seconda guerra mondiale e progettato per mantenere la nostra comunità insieme.

Con la beta aperta la prossima settimana, EA si prepara a ricevere ancora più feedback, il che è in definitiva il motivo per cui la sua versione finale è stata posticipata.

Ci riserveremo del tempo per continuare ad apportare alcuni aggiustamenti finali al gameplay di base e per assicurarci di mantenere pienamente le potenzialità di Tides of War. Sappiamo che spostare la data di lancio significa che tutti dobbiamo aspettare ancora un po’. Ci prenderemo il nostro tempo per assicurarci di renderlo al meglio. Grazie per la tua continua passione e per il tuo supporto. Non vediamo l’ora di vederti sul campo di battaglia tra pochi giorni.

Commenti

risposte