Alla fine Sony si arrende. Dopo aver tenuto duro ed essersi imposta contro il cross-play tra le varie piattaforme di gioco, l’azienda giapponese ha deciso di permettere agli utenti PlayStation 4 di giocare con quelli Nintendo Switch, Xbox One, PC, Mac, iOS e Android.

Con una nota ufficiale, infatti, Sony ha comunicato la pubblicazione di una beta di Fortnite che permette di giocare anche con gli utenti di altre piattaforme:

A seguito di un processo di valutazione completo, Sony ha identificato un percorso verso il supporto di funzionalità multipiattaforma per determinati contenuti di terze parti. Riconosciamo che i giocatori di PS4 hanno atteso con impazienza un aggiornamento, e apprezziamo la costante pazienza della community mentre abbiamo riflettuto per trovare una soluzione.

Il primo passo sarà una beta aperta a partire da oggi per Fortnite che consentirà il gioco multipiattaforma su sistemi operativi PlayStation 4, Android, iOS, Nintendo Switch, Xbox One, Microsoft Windows e Mac. Vediamo la beta come un’opportunità per condurre test approfonditi che assicurino che il gioco multipiattaforma sia il migliore su PlayStation, pur essendo attento all’esperienza utente sia dal punto di vista tecnico che sociale.

Per 24 anni, abbiamo cercato di offrire la migliore esperienza di gioco ai nostri fan fornendo una prospettiva unica per PlayStation. Oggi, le comunità attorno ad alcuni giochi si sono evolute al punto in cui le esperienze cross-platform aggiungono un valore significativo ai giocatori. In riconoscimento di ciò, abbiamo completato un’analisi approfondita della meccanica aziendale necessaria per garantire che l’esperienza PlayStation per i nostri utenti rimanga intatta oggi, e in futuro, mentre cerchiamo di aprire la piattaforma.

Ciò rappresenta un importante cambiamento di politica per Sony, e ora siamo nel processo di pianificazione in tutta l’organizzazione per supportare questo cambiamento. Aggiorneremo la community una volta che avremo maggiori dettagli da condividere, tra cui informazioni più specifiche riguardanti i tempi della beta, anche per altri titoli in futuro.

Il perché di questo cambio di decisione non è dato saperlo (forse i tanti insulti ricevuti?), ma quel che fa piacere è che ora non sarà necessario possedere la stessa console di un amico per giocare insieme. Almeno con Fortnite, per il momento.

Commenti

risposte