Se come me giocate a World of Warcraft da anni, di sicuro avete usato degli addon per poter migliorare la vostra esperienza di gioco e DBM (Deadly Boss Mods) è di sicuro tra i più utili e indispensabili (o magari usate Big Wigs, ma non sono qui per giudicarvi!).

Il creatore di DBM, Adam Williams, ha da sempre avuto l’eterna gratitudine di noi giocatori, ma con la gratitudine purtroppo non si pagano le bollette.

Infatti il povero Adam si è ritrovato ultimamente con il cosiddetto “c&%o per terra” a causa di un’operazione dentistica urgente a cui si doveva sottoporre e che non aveva la benché minima idea di come pagarla.

Purtroppo stare dietro ad  un progetto come DBM non è assolutamente facile (visto tutti gli aggiustamenti che arrivano su WoW, praticamente settimanalmente) e, complice anche il dover badare alla madre 70enne disabile, ha subito un tracollo fisico.

Problemi di salute che, come ben sapete, in America vengono risolti solo se puoi permetterti un’assicurazione sanitaria (costosissime tra l’altro) e Adam era costretto a vivere negli ultimi due anni prendendo antibiotici per pesci per sopportare il dolore causato dall’ascesso al dente. Purtroppo l’infezione si è propagata ad altri denti e l’intervento è diventato necessario per evitare problemi ben più gravi.

Per questo motivo,non volendo chiedere soldi agli utenti che usano il suo lavoro, ha chiesto ai giocatori di prendere il suo posto nel fare test su test nei dungeon Mythic+ per poter dedicare più tempo a lavoretti occasionali, ma la notizia della sua condizione di salute si è sparsa a macchia d’olio.

In maniera del tutto spontanea i giocatori hanno iniziato a fare donazioni al Patreon di Williams rendendogli possibile pagare la costosa operazione e permettergli di rimettersi al lavoro quanto prima su DBM.

Ma la lieta novella non finisce qui: anche il team di sviluppo di World of Warcraft, in  collaborazione con la nota azienda di hardware MSI, hanno regalato un high-end PC visto che il suo computer, ormai datato, faceva fatica a reggere alcuni combattimenti. Il tutto come segno di stima e riconoscenza per tutto il lavoro fatto in oltre 10 anni.

A questo punto la Blizzard non farebbe prima ad assumere Williams e rendere DBM parte integrante del gioco come feature ufficiale, visto che (ridendo e scherzando) tantissimi giocatori di World of Warcraft lo usano?

DBM fornisce anche statistiche sui boss affrontati, veramente un addon fondamentale

 

 

Commenti

risposte