Il parere comune, non senza fondamento, è che Microsoft con Xbox One abbia sbagliato “tutto”. Il lancio disastroso ha compromesso il successo di una console anche sul lungo periodo, per quanto le intenzioni della società di Redmond sembrino voler cambiare il passo.

Dopo l’annuncio all’E3 2018 dell’acquisizione di diversi studi affinché aumentino le esclusive, a tornare sull’argomento è Aaron Greenberg di Microsoft Xbox, in occasione della Gamescom. Greenberg ha infatti spiegato che Microsoft sta investendo molto sui first party e che sta reclutando i migliori team del mondo:

Abbiamo aumentato gli investimenti nei first party, ma per sincronizzare tutto ci sono parecchi contratti e procedure da sistemare.

Abbiamo avuto grande libertà nell’aumentare gli investimenti e abbiamo ragionato a lungo su come sfruttarla, soprattutto reclutando i team più creativi del mondo, che sono indipendenti.

Oltre a ciò, Aaron Greenberg ha sottolineato che nel Regno Unito c’è una sorta di “centro di eccellenza” in cui sono riuniti, e se ne aggiungeranno altri in futuro, i team più talentuosi del mondo. Le intenzioni ci sono tutte, speriamo che Microsoft riesca a cambiare la rotta rispetto al passato.

Commenti

risposte