Vulture ha avuto la fortuna di intervistare Dan Houser, co-fondatore (insieme al fratello) e vicepresidente di Rockstar Games. L’argomento non poteva che essere RDR 2, in particolare il suo making of. Data la rarità dell’evento (i fratelli Houser difficilmente si concedono interviste o momenti in pubblico) consigliamo la lettura per intero agli appassionati di Red Dead Redemption. Nel frattempo, ecco una lista dei dati più interessanti svelati da Houser:

  • 65 ore la durata del gioco
  • Il copione finale della storia principale è di 2.000 pagine
  • Se a queste 2.000 fossero aggiunte quelle relative alle side quests, le pagine impilate supererebbero i 2.5 metri
  • Ci sono voluti 2.200 giorni di riprese e motion-capture, rispetto ai 5 impiegati per GTA III
  • Sono stati ingaggiati 1.200 attori, di cui 700 con dei dialoghi
  • 300.000 sono le animazioni presenti in gioco
  • 500.000 le linee di dialoghi
  • Erano previste 2 storie d’amore per Arthur: una è stata tagliata perché considerata “superflua”
    Immagine correlata
                                                               Dan Houser

    RDR 2 ha davvero tutto il necessario per mantenere il livello raggiunto dal primo capitolo e, perché no, superarlo. Arthur riuscirà ad essere più carismatico e John?

Commenti

risposte