Per chi non ha mai giocato a The World Ends With You su Nintendo DS ha l’opportunità oggi di ovviare a questa grave mancanza su Nintendo Switch, visto che la sua versione Final Remix è da poco uscita su questa console.

Quello che invece non sappiamo che il gioco, originariamente uscito nel 2007, aveva tra i suoi fan un certo Mewster, un ragazzo italiano che, amando alla follia il gioco, ha iniziato a tradurlo all’epoca (quando aveva solo 16 anni).

Con l’arrivo della versione per Nintendo Switch, scoprire che The World Ends With You avrebbe avuto la tanto agognata traduzione nella nostra lingua, ha fatto fare salti di gioia sia a Mewster che a tanti altri fan in giro per l’Italia (tra cui il sottoscritto, visto che in questa maniera un pubblico più ampio si sarebbe potuto godere questo capolavoro).

Ma andando a vedere il processo di traduzione usato da Square Enix, Mewster ha notato come il lavoro fatto dalla casa giapponese sia praticamente uguale a quello fatto da lui precedentemente (o secondo dichiarazioni dello stesso Mewster, per un buon 90%).

Voi direte: ma una traduzione, fatta bene da due persone diverse, risulta per ovvi motivi praticamente uguale, ma quello che ha fatto capire che il suo lavoro è stato probabilmente usato come base per questa versione di The World Ends With You è il fatto che nei baloon di testo gli interruttori di riga sono praticamente gli stessi.

Risultati immagini per coincidenze io non credo

Mewster ha precisato che, anche se dovesse essere confermato che il suo lavoro sia stato usato da Square Enix, non pretende nessun compenso economico, ma magari una piccola menzione sarebbe gradita.

Non è la prima volta, e non sarà l’ultima, che un lavoro amatoriale venga usato da professionisti (basti pensare a Big Bang Theory, dove la prima direzione di doppiaggio si ritrovò a copiare spudoratamente un gioco di parole molto complicato dai sub fatti dai ragazzi dell’ormai defunto sito di ITASA).

Commenti

risposte