Come vi abbiamo riportato in precedenza, SEGA ha fermato la distribuzione in Giappone di Judgment, spin-off della serie di Yakuza. Il blocco è avvenuto a seguito dell’arresto di uno degli attori, Pierre Taki, trovato in possesso di cocaina. Tuttavia sembra che la decisione non sia stata per nulla condivisa da Daisuke Sato, produttore dello Yakuza Studio.

Il giapponese si è dichiarato assolutamente contrario alla decisione di SEGA, affermando che le questioni personali di Pierre Taki non dovrebbero avere alcuna influenza sulle questioni lavorative. Quella di Sato è una dichiarazione forte, considerando quanto siano mal visti in Giappone coloro che fanno uso di droghe. Tuttavia SEGA detiene l’ultima parola sulla questione e al momento non sembra intenzionata a tornare indietro sulla sua decisione. Tra l’altro, anche Square Enix recentemente ha dichiarato che provvederà a sostituire Taki, doppiatore di Olaf in Kingdom Hearts 3, con qualcun altro.

Vedremo se le dichiarazioni di Sato sortiranno un effetto sulla vicenda. Per il momento, Judgment resta fermo ai box e sembra destinato a fare ancora parlare di sé, purtroppo per i motivi sbagliati.

Commenti

risposte