Nella giornata di ieri è stato annunciato Google Stadia, il nuovo servizio di intrattenimento di Mountain View che promette di rivoluzionare il mondo del gaming. Alla base di tutto ci sarà la connessione internet e questo, ovviamente, è un grande pro visto che non servirà avere macchine potenti per avere grandi performance, ma d’altro canto sarà necessaria una banda piuttosto potente, ma nemmeno così proibitiva.

L’addetto stampa ha infatti dichiarato che per avere i 60fps a 1080p sarà necessaria una connessione a 25 Mbps, con solo qualche mega in più per raggiungere i 4K, grazie a miglioramenti e ottimizzazioni che verranno eseguiti da qui al lancio.

A dare qualche altro dato più preciso ci ha pensato Digital Foundry, che ha provato Assassin’s Creed Odyssey, con i diversi scenari possibili.

Con una rete molto buona (200 megabit, via Wi-Fi), l’input lag di un gioco su Google Stadia è intorno i 166 millisecondi, valore identico a quello di un gioco che gira in locale su Xbox One. Rispetto ad un PC le prestazioni sono invece inferiori, visto che quest’ultimo fa 133 ms a 30fps, e 100 ms a 60fps.

Grazie ad alcuni strumenti messi a disposizione da Google è possibile inoltre simulare le performance di gioco in base a varie bande disponibili: nel peggiore dei casi, con una connessione intorno ai 15 Mbps, l’input lag arriva a 188 ms con una risoluzione di 720p.

Numeri effettivamente non proibitivi, ma di sicuro non tutti (soprattutto in Paesi come l’Italia) potranno giocare al massimo delle prestazioni.

Googla Stadia riuscirà ad imporsi in questo mercato videoludico?

Commenti

risposte