PUBG Mobile ha una folta schiera di giocatori in paesi come la Cina e l’India, ma allo stesso tempo il titolo è mal visto dai governi, che hanno bandito il gioco in diverse zone dei paesi perché giudicato troppo violento. Tutto ciò però non ha frenato quei gravi fenomeni di dipendenza che il titolo di Tencent provoca nei paesi dell’est del mondo, tant’è che il governo indiano ha deciso, di comune accordo con gli sviluppatori, di limitare a sei ore di gioco massime l’uso di PUBG Mobile.

Passate queste sei ore massime al giorno, gli utenti verranno automaticamente scollegati dal server e non potranno accedervi fino alla giornata successiva. Che sia questo accordo fra sviluppatori e istituzioni la giusta soluzione a questo grave problema?

Commenti

risposte