Brendan Greene deve molto a Playerunknown’s Battlegrounds, il gioco che ha portato tanto lui quanto il genere battle royale alla ribalta. Ma mentre si moltiplicano i giochi battle royale, o che almeno contengono una simile modalità, Greene ha detto di volersi dedicare ad altro per il futuro.

Greene ha parlato dei suoi progetti per il futuro durante la GDC tenutasi a marzo. Ha svelato di essere al lavoro su un nuovo videogioco, ma non ha fornito ulteriori dettagli, precisando che il progetto è ai primissimi passi e non ha senso discuterne ora. Ciò che si sa per certo, però, è che non sarà un sequel di Playerunknown’s Battlegrounds, e presumibilmente nemmeno un battle royale.

Per quanto riguarda lo stesso PUBG, Greene ritiene che il team di PUBG Corp ora abbia l’esperienza sufficiente a gestire autonomamente il comparto tecnico del gioco, permettendogli quindi di dedicarsi al suo nuovo progetto. Dato il recente debutto di Playerunknown’s Battlegrounds su PS4, l’utenza del gioco è tornata a crescere – un ulteriore disincentivo a investire denaro e tempo per creare un sequel.

Commenti

risposte