Da tempo ormai abbiamo imparato ad apprezzare, o odiare, i Battle Royale; un genere che ha coinvolto anche brand famosi come Call of Duty e Titanfall, oltre agli originali Fortnite e PUBG.

Sembra non bastare più, quindi perché non organizzare una vera Battle Royale, su in’isola in cui cento uomini combattono fin quando non ne rimarrà solo uno? Questo è ciò che ha pensato un milionario che ha voluto rimanere anonimo e che ha messo a disposizione un’isola privata per poter organizzare la prima grande Battle Royale in real life.

Colui che si occuperà dell’organizzazione del tutto, il cosiddetto Game Maker, riceverà 45.000 sterline per sei settimane di lavoro e dovrà creare l’intero setting. La Battle Royale durerà tre giorni e avremo sia le fasi preparatorie (l’allenamento), sia la battaglia vera e propria che il riposo all’interno del camping.

A colui che riuscirà a vincere andranno ben 100.000 sterline e l’annuncio, dalla quale ci si può iscrivere, assicura come il tutto verrà svolto rispettando le norme di sicurezza, con tute mimetiche, protezioni e armi da Soft Air.

Un’idea pazzesca, chissà se l’evento in qualche modo verrà anche trasmesso in diretta!

Commenti

risposte