NetherRealm ha di recente parlato della questione microtransazioni e loot box all’interno del suo imminente picchiaduro, Mortal Kombat 11. Lo studio di sviluppo ha rivelato che il gioco non conterrà alcun tipo di cassa premio. Di contro, verranno offerti elementi cosmetici tramite microtransazioni.

Nell’ultimo Kombat Kast il producer di MK11, Shaun Himmerick, ha confermato che la moneta virtuale saranno i Time Crystals. Questi cristalli potranno essere utilizzati per acquistare vestiti, introduzioni, fatalities facilitate ed equipaggiamento. Himmerick ha assicurato che nulla di questo sarà in alcun modo pay-to-win, neanche l’equipaggiamento, che non avrà alcun impatto sul gameplay.

Riguardo le loot box, invece, il producer ha affermato: “Non ci saranno casse premio. Non le vogliamo. Sappiamo che la community non le vuole. Abbiamo visto la reazione ricevuta da altri giochi che le hanno. Non vogliamo quella reazione. Non c’è alcun tipo di loot box in questo gioco.”

Ricordiamo che Mortal Kombat 11 è in arrivo il 23 Aprile su PS4, Xbox One, PC e Nintendo Switch.

 

Commenti

risposte