Destiny 2 è stato il primo capitolo della saga ad uscire anche su PC. Uscendo quasi due mesi dopo rispetto alla versione PS4/Xbox One, molti giocatori accaniti pensavano (speravano) di poter giocare prima su console per poi eventualmente trasferire dati e personaggi su PC, senza perdere i frutti del farming. Tutti ci speravano, tutti lo volevano, anche la Bungie: tutti tranne Sony.

Nell’ultimo podcast di Kotaku, Jason Schreier ha rivelato che Sony ha bloccato i trasferimenti di personaggi tra le piattaforme perché voleva che le persone associassero Destiny con PS4.

Sony conferma dunque la sua linea dura nei confronti del cross-platform e, più in generale, nei confronti di qualsiasi cosa non sia sotto il suo dominio.
Che ne pensate? L’azienda giapponese dovrà prima o poi cambiare le proprie policy?

Commenti

risposte