PlayerUnknown’s Battlegrounds continua ad essere uno dei Battle Royale di più successo del genere, e sebbene la playerbase attiva del gioco sia calata rispetto ai primi mesi dal lancio, nel corso dello scorso anno il titolo di Bluehole e Tencent ha incassato ben 920 milioni di dollari. 

Come riporta Resetera, di questi introiti la maggior parte proviene dai giocatori PC, con entrate pari a 790 milioni di dollari, mentre 65 milioni provengono dai dispositivi mobile. Come fanalino di coda troviamo invece le versioni per console, che hanno incassato “solamente” 58 milioni di dollari.

Per quanto riguarda invece la provenienza geografica dei profitti di PlayerUnknown’s Battlegrounds, più della metà (53% del totale) viene dall’Asia, con la Cina e l’India che guidano la classifica. Non sono infatti rari i casi in cui queste nazioni hanno dovuto prendere provvedimenti contro la sempre più dilagante dipendenza dal titolo.

Commenti

risposte