Rainbow Six Siege, amato fps tattico di squadra, cambia il suo metodo di report per i bug cercando di coinvolgere ancora di più i giocatori.

Ubisoft sta cambiando il suo sistema di report dei bug in una sorta di caccia alla taglia. Il sistema è simile a quello lanciato lo scorso anno chiamato R6fix e servirà a incentivare la ricerca di errori.

I giocatori utilizzeranno un server per testare il gioco in cerca di bug.  Se l’errore segnalato è riproducibile, allora si verrà premiati con oggetti in-game. Questo sistema aiuterà gli sviluppatori a sistemare in modo efficiente i vari errori o exploit all’interno del gioco.

Il nuovo Bug Hunter Program aiuterà l’evoluzione del titolo, complice anche il sistema di premi introdotto per incentivare la community nella caccia. Precedentemente il sistema R6fix ebbe già un discreto successo, con 7.000 mila bug segnalati in un anno.

State ancora giocando a Rainbow Six Siege? Mentre Ubisoft allarga il suo sistema di report dei bug, Respawn Entertainment rinvia il nuovo Titanfall per concentrarsi su Apex Legends.

 

Commenti

risposte