Nelle scorse ore Kotaku ha riportato novità interessanti riguardanti il Call of Duty del 2020, che a quanto pare sarà sviluppato nuovamente da Treyarch. Mentre il titolo in uscita il prossimo autunno sarà prodotto dal team di Infinity Ward, e vedremo dunque un probabile ritorno alla nominazione Modern Warfare, il gioco in uscita nel 2020 doveva essere frutto della collaborazione di Sledgehammer e Raven, secondo la ormai routine di rotazione triennale per gli studi di sviluppo di CoD, ma a quanto pare non sarà così.

Per motivi ancora poco chiari Activision ha infatti sospeso il lavoro di questi ultimi due studi, che stavano lavorando ad un Call of Duty ambientato durante la Guerra Fredda ed ha assegnato il CoD del 2020 nuovamente a Treyarch, che avrà dunque solamente due anni per produrre quello che tutti si aspettano essere Black Ops 5.

Commenti

risposte