Spesso abbiamo parlato della dipendenza da videogiochi e in molti si sono espressi su questa problematica. Tra questi rientra anche l’Organizzazione Mondiale della Sanità che, dopo tante discussioni, ha ufficialmente riconosciuto questo disturbo come una vera e propria malattia.

La decisione è stata presa ieri durante la settantaduesima World Health Assembly e questi sono i sintomi elencati dalla OMS per riconoscere il gaming disorder:

  • Incapacità di controllare l’attività di gioco (intensità, durata, capacità di concludere, contesto).
  • Dare priorità ai videogiochi al punto da metterli davanti agli altri interessi e alle attività giornaliere.
  • Prosecuzione dell’attività a prescindere da conseguenze negative, al punto da tradursi in disturbi della personalità, problemi familiari, sociali, educativi e occupazionali.

Quello della dipendenza da videogiochi è un tema sicuramente delicato da affrontare; chissà se questa decisione porterà ad altre conseguenze in campo medico, sociale e politico.

Commenti

risposte