Harry Potter: Wizards Unite, primo gioco realizzato da Niantic dopo Pokémon GO, è stato pubblicato da poco. Tornare ad impegnarsi nello sviluppo dopo quello che è stato un vero e proprio fenomeno culturale non è facile ma Warner Bros. e Niantic hanno scommesso sul franchising di Harry Potter. E il gioco, tutto sommato, sta andando abbastanza bene ma c’è ancora molta strada da fare.

Secondo il sito SensorTower, il gioco ha raccolto circa 300.000 dollari di entrate nelle prime 24 ore. Non è un cattivo dato ma, in base ai dati, Wizards Unite era stato scaricato  400.000 volte tra Stati Uniti e Regno Unito. Per fare un paragone, Pokémon GO era a circa 7,6 milioni di download nello stesso arco di tempo con guadagni di 2 milioni di dollari.

Ovviamente il paragone è alquanto ingrato dato che il titolo dedicato al mondo dei Pokémon era il primo del suo genere (tralasciando Ingress) e Wizards Unite sostanzialmente lo ricalca. Pokémon è anche un franchising decisamente più grande e ha sfruttato meglio la nostalgia venendo pubblicato con la prima generazione di Pokémon, fattore che senza dubbio contribuisce al suo successo.

Tutto sommato, Harry Potter: Wizards Unite ha avuto comunque un buon riscontro nelle sue prime ore di commercializzazione e, se verrà curato ed aggiornato come Pokémon GO, la strada sarà tutta in discesa. E voi lo avete già scaricato?

Commenti

risposte