Quando parliamo di videogiochi (citazione non voluta, giuro) e PETA solitamente lo facciamo per motivi non proprio positivi: molte volte l’organizzazione che difende i diritti degli animali si è scagliata contro le software house per il destino spesso legato agli animali nei giochi elettronici.

Questa volta però è l’esatto contrario: PETA ha voluto omaggiare e premiare il nuovo Cooking Mama: Cookstar per aver introdotto una modalità vegetariana, in tutto rispetto quindi degli animali.

Ecco come PETA descrive con entusiasmo questa modalità:

La “modalità vegetariana” di Cooking Mama sarà sicuramente un successo per l’enorme popolazione di giocatori impegnati a scegliere la gentilezza piuttosto che la crudeltà. PETA onora Planet Digital Partners per aver mostrato ad altri editori di giochi come creare fantastici giochi in linea con i valori dei giocatori.

Sicuramente il nuovo Cooking Mama: Cookstar farà felici tutti, sia chi mangia carne che i vegetariani, dando la possibilità a tutti di divertirsi cucinando ciò che preferisce. Pensate che sia una soluzione giusta o il mondo dei videogiochi non dovrebbe essere influenzato da queste diatribe?

Commenti

risposte