Yu-Gi-Oh! é senza ombra di dubbio uno dei giochi di carte collezionabili più famosi e giocati al mondo, nato dalla mente di Kazuki Takahashi nell’ormai lontano 1996, ha saputo continuamente rinnovarsi e aggiungere nuove meccaniche e carte, arrivando a conquistare i cuori di giocatori di tutte le età. Yu-Gi-Oh! Legacy of the Duelist: Link Evolution si propone come la trasposizione videoludica magna del corrispettivo TCG, proponendo ai giocatori una collezione di oltre 9000 carte provenienti da tutte le saghe che hanno fatto la storia del gioco, fino a VRAINS, che introduce la meccanica dei mostri Link.

È doveroso precisare tuttavia che questa esclusiva Nintendo Switch è un “porting” del preesistente Yu-Gi-Oh! Legacy of the Duelist, pubblicato originariamente per PlayStation 4 e Xbox One nel 2015 e su PC nel 2016. Il grande vantaggio di Link Evolution è quello però di contenere già tutti i DLC aggiuntivi rilasciati nel corso degli anni per le precedenti versioni, proponendo ai giocatori un’esperienza completa senza dover spendere un centesimo in più.

La modalità campagna di Yu-Gi-Oh! Legacy of the Duelist: Link Evolution ci permette di rivivere la trama di ognuna delle saghe che compongono la serie (Yu-Gi-Oh!, GX, 5D’s, Zexal, ARC-V e VRAINS) grazie a Duelli che ripercorrono gli scontri più iconici di ogni momento della storia. In questi match ci viene inoltre data la possibilità di selezionare un Deck Utente o di utilizzare il Deck Storia per affrontare il nostro avversario. Se sceglieremo di utilizzare il Deck Storia ovviamente le partite saranno più equilibrate, dato che entrambi i mazzi rispecchieranno il rispettivo Deck usato nell’anime, e quindi si tratterà di partite meno competitive ma non per questo meno divertenti. In caso invece non vi importi di partite all’insegna della lore, potrete tranquillamente utilizzare un mazzo costruito appositamente (da meta per intenderci) per schiacciare i vostri avversari in pochi turni. Una volta sconfitto ogni personaggio nella campagna, oltre a sbloccare le carte iconiche dell’avversario, ci viene anche data la possibilità di rigiocare il Duello a parti invertite, impersonando l’antagonista, e quindi dandoci accesso al suo Deck.

Procedendo nelle varie sezioni della storia, vengono man mano sbloccati anche diversi booster pack, in ognuno dei quali in genere sono presenti le carte per costruire quattro o cinque archetipi. Una volta che avete scelto dunque su quale mazzo investire, il consiglio è quello di comprare sempre lo stesso tipo di pacchetto per trovare carte sinergiche. Il vero problema è che spesso abbiamo bisogno magari del 3x di una carta rara in un determinato booster, e non avendo protezioni di alcun tipo dai duplicati, può risultare difficile cercare l’esatta carta di cui abbiamo bisogno per completare un mazzo.

Tuttavia, per fortuna in Yu-Gi-Oh! Legacy of the Duelist: Link Evolution c’è anche un altro modo per ottenere carte specifiche per un archetipo. Una volta che abbiamo sconfitto un personaggio nella storia, quest’ultimo viene anche aggiunto alla sezione “Sfide Duellanti”, in cui non usa più il mazzo dell’anime, ma un mazzo costruito in maniera competitiva. Ad esempio, Shark della serie Yu-Gi-Oh! Zexal nella sua Sfida sfrutta un mazzo Sirenide completo, e non quello “scrauso” che usa nella serie animata. Le Sfide Duellanti sono dunque le vere partite competitive di questo gioco, in grado di offrire un ottimo livello di difficoltà anche ai mazzi costruiti appositamente.

Oltre alle classiche partite con mazzi costruiti, nel menu principale di Yu-Gi-Oh! Legacy of the Duelist: Link Evolution è disponibile anche la modalità per giocare in “Limited”, denominata Battle Pack. I Battle Pack sono set costruiti con le carte migliori della storia di Yu-Gi-Oh!, ed è possibile affrontarli in due versioni, Sealed e Draft. Nella prima dobbiamo costruire un mazzo con 50 carte forniteci dai Battle Pack casualmente, mentre nel Draft i pacchetti girano fra il giocatore e i bot, e ognuno, scegliendo una carta a testa, costruisce man mano il Deck. I Battle Pack sono sicuramente uno dei punti più forti di questo Legacy of the Duelist, consentono infatti a qualsiasi tipo di giocatore di spezzare la monotonia delle partite classiche, fornendo una modalità alternativa nella quale sono presenti anche alcune delle carte più forti (e quindi bandite) della storia del TCG, come Anfora dell’Avidità e Carità Graziosa.

Se da una parte Yu-Gi-Oh! Legacy of the Duelist: Link Evolution offre dunque un’esperienza variegata e completa sotto molto punti di vista, non possono non saltare all’occhio anche gli evidenti difetti che il titolo mostra, soprattutto per quanto riguarda il multiplayer e la costruzione del mazzo, due feature che dovrebbero invece essere fondamentali in un titolo dedicato a Yu-Gi-Oh!. La modalità multigiocatore permette sia di giocare in locale sia online, offrendo sia partite classificate che normali. La vera pecca è che risulta praticamente impossibile trovare un avversario online. Una volta creata la lobby capita anche di aspettare una decina di minuti prima che qualche giocatore riesca ad entrare, e se a tutto ciò aggiungiamo anche i problemi di lag nelle partite in rete, la frustrazione può davvero rovinare l’esperienza invece ottima dal lato singleplayer.

L’altro importante difetto di questo titolo è, come citato poco sopra, il menu di costruzione del mazzo. Avendo a disposizione così tante espansioni e carte, non avere un HUD adeguata per gestire alla meglio i filtri diventa davvero problematico, soprattutto se dobbiamo cercare una carta della quale non ricordiamo il nome preciso.

Per concludere, nonostante Yu-Gi-Oh! Legacy of the Duelist: Link Evolution presenti pecche abbastanza evidenti sotto alcuni punti di vista, rimane pur sempre la più completa trasposizione videoludica del gioco di carte collezionabili amato dai giocatori di tutto il mondo. Il titolo offre un’esperienza godibile sia a chi è neofita del gioco, sia ai veterani, ma anche a chi come il sottoscritto, si era allontanato da qualche anno dal gioco cartaceo. Legacy of the Duelist propone infatti dei tutorial sia scritti che durante i match stessi che spiegano a fondo ogni singola meccanica, sia vecchia che nuova, permettendo ad ogni player di comprendere le varie situazioni che si andranno a creare durante i match. Dulcis in fundo, l’integrazione col touch screen di Nintendo Switch è perfetta, e anzi è quasi più comoda dei comandi con i pulsanti durante le varie fasi di gioco e anche durante la costruzione del Deck. Se già amate Yu-Gi-Oh, se siete giocatori veterani, e se volete semplicemente provare mazzi nuovi senza spendere una fortuna nelle carte vere questo Yu-Gi-Oh! Legacy of the Duelist: Link Evolution è proprio il prodotto che fa per voi. Come si dice in questi casi: “It’s time to d-d-d-d-duel!”

Commenti

risposte